Approdi su quest'isola chi ama e fa amare la cucina

giovedì 16 ottobre 2014

TORTA DI RICOTTA CON PEPERONI E ZUCCHINI



DOSI PER: 6-8 persone
TEMPO DI PREPARAZIONE: 1 ora e mezza circa

INGREDIENTI: 1 o due zucchini, 1 peperone giallo e uno rosso, mezza cipolla, un rotolo di pasta sfoglia rotonda, 70 gr di prosciutto cotto, 50 gr di stracchino, due uova intere, 200 gr di ricotta fresca, olio e.v. di oliva, sale q.b., pepe nero macinato.

Qualcuno dice che la malattia sia come un nemico da sconfiggere con una lunga battaglia, che le armi siano le medicine tradizionali e che alla fine se ne possa uscire felici e vittoriosi. A me questa metafora non piace per niente. Sarà che non amo le armi e qualsiasi riferimento alla guerra mi mette nausea, sarà che preferisco sempre un approccio il più possibile naturale e lascio le medicine "armate" come ultima spiaggia, ma attualmente non mi sento per nulla battagliera, anzi. Ho probabilmente una pielonefrite acuta, vi garantisco che si sta male, anche se esiste di molto peggio, per carità. Più che in guerra direi che sto cercando di digerirla questa malattia. Mi piacerebbe sapere perché mi è venuta a trovare, io credo fermamente che nulla capiti per caso. E' vero che in questo periodo sono stata assorbita più dagli altri che da me stessa, che ho lasciato correre tante cose, tanti sintomi ripetendo "ma si, domani magari penso a me, oggi non ho tempo". Corri di qua, corri di là, oggi il mio corpo ha detto STOP. E io non posso che fermarmi. Quello che ieri sembrava procrastinabile, oggi non lo è più e lo sto pagando con gli interessi. Ed eccomi qui, bombardata da medicine che più che armi contro la malattia sembrano accanirsi contro la sottoscritta, ma sono anche utili e non posso che accettarle. Mi sento al rallentatore, oggi è il primo giorno che riesco a stare seduta senza giramenti di testa e lo trovo già una piccola conquista. Vi uso come sfogo, magari mi fa bene. Certo forse non è questo il posto ideale dove lamentare le proprie magagne ma il mio blog non è solo un accumulo di ricette, è anche un diario, una piccola parte di me. Ed oggi è una pagina oscura. Dopo la notte viene sempre il sole e quindi con la mia dose idilliaca di positività cerco di pensare che non si può che risalire, mi sto preparando le corde e i picconi. Ma la scalata è appena all'inizio e ci va un po' di pazienza. Arriverò un po' ammaccata ma sicuramente avrò imparato qualcosa, così questa esperienza non sarà stata vana. Mentre io mi avvio nella risalita, cerco di scaldarmi con il vostro abbraccio virtuale e vi ringrazio già per il calore che mi manderete anche solo con il pensiero. Vi lascio, non a caso, con una ricetta cucinata qualche settimana fa con amore su "ordinazione" di una cara amica-collega. Quando i piatti si cucinano con affetto contengono sempre una bella energia e di questo ho proprio bisogno adesso. Vi abbraccio forte, anzi, non troppo forte perché ho un bel dolorino al fianco ed è meglio andarci piano :-) Ciao!

Tagliare le verdure a piccoli pezzi e cuocerle in padella con poco olio e.v. di oliva per circa 10 minuti o comunque finché non risulteranno morbide. Si possono anche usare avanzi di verdure già cotte (come nel mio caso), al vapore o come le avete cucinate.





Stendere la sfoglia in una teglia rotonda e bucherellare il fondo con una forchetta.







Stendere uno strato di stracchino o altro formaggio a piacere.








Coprire con le fette di prosciutto cotto.








Aggiungere quindi le verdure.








Sbattere energicamente le uova con una forchetta








 Unire la ricotta continuando a mescolare.
 Una volta ottenuto un composto ben amalgamato e spumoso condire con un filo di olio e.v. di oliva, sale e una macinata di pepe nero.







 Versare quindi nella tortiera coprendo bene le verdure, ripiegare i bordi della sfoglia, coprire con un foglio di alluminio e infornare in forno statico a 180°C per circa 50 minuti. Negli ultimi 10-15 minuti di cottura lasciar cuocere scoperto.
Ed ecco la torta appena sfornata!










Ciao amici, spero di tornare presto in forma!
Vi abbraccio :-))













9 commenti:

  1. Che squisitezza questa torta salata!!!
    Complimenti Giada!!!
    Un caro abbraccio e a presto
    Carmen

    RispondiElimina
  2. buonissima e troppo sfiziosa questa torta salata, mi piace tantissimo, dev'essere veramente gustosissima:))
    un bacione e grazie mille per la bellissima ricetta:))
    Rosy

    RispondiElimina
  3. Mia cara , ti scrive un'amica che rende le medicine ( purtroppo) come fossero caramelle..e sono figlia di un chirurgo, per la serie , i calzolai hanno le scarpe rotte...
    La scalata sarà un po' faticosa, ma vedrai sarà breve e tornerai in vetta migliore di prima.
    Con questa bella ricettina, mi preparo per domani con la nostra" bomba d'acqua ligure" , scongiurando il peggio e togliendo i peperoni perchè allergica.
    Mi sono iscritta con piacere , sperando in un tuo gradito ricambio..
    Un abbraccio lieve per non farti male!
    http://rockmusicspace.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Nella, grazie di cuore... Sei un tesoro, passo subito sul tuo blog a ricaricarmi di bella energia. Un abbraccio!

      Elimina
    2. Ma grazie a te bella amica mia per la tua iscrizione...
      Vado a salvare il blog nel mio roll preferiti..
      Buon pranzo e un bacio!

      Elimina
    3. A quanto ammonta la percentuale sui nuovi iscritti?

      Elimina
    4. Ah Ah Ah :-)) ancora nulla ma ne possiamo sempre discutere...
      Ciao!

      Elimina