Approdi su quest'isola chi ama e fa amare la cucina

venerdì 31 agosto 2012

TORTA MORBIDISSIMA ALLE PESCHE


DOSI PER: 8 persone
TEMPO DI PREPARAZIONE: 1 ora

INGREDIENTI: 4 pesche grandi, 120 gr farina, 1 vasetto yogurt da125 ml, 80 gr amaretti, 150 gr zucchero, 3 uova, ½ bustina di lievito, il succo di mezzo limone, 1 pizzico di sale.

Chi ha osato lamentarsi del caldo? Alzi la mano e si faccia avanti... Lo ammetto, anche io me ne sono un po' lamentata in quei giorni soffocanti però così non andiamo per niente bene... Qui oggi c'è davvero un tempo che definirei "rognoso". Stamattina mi sono svegliata con un bellissimo arcobaleno nel cielo, che però si stagliava sopra un cumulo di nuvole nere e minacciose e stava piovendo con il sole. Che intreccio di cose... Poi con il passare delle ore la situazione non ha fatto che peggiorare e adesso soffia un vento gelido (vabbè forse sto un po' esagerando, ma se sei vestito estivo lo senti gelido davvero). Comunque l'arrivo di settembre l'ho sentito eccome, me ne sono resa conto l'altra sera quando davanti alla tv ho rispolverato il plaid. Quando arriva il plaid sulle gambe è proprio autunno, non vi pare? Ma si, qualcosa di bello porta anche questa stagione, da quando ho iniziato a lavorare settembre l'ho ampiamente rivalutato, una volta lo odiavo perchè segnava l'inizio della scuola, mentre adesso me lo godo un po' di più. Ci sono certi panorami in langa che puoi vedere solo in questi mesi, e alcune specialità che fioriscono con il tempo grigio, come le castagne, i funghi, i tartufi... Mmm oggi sarebbe giorno da polenta con i funghi... Invece vi propongo una torta con le pesche che mi sono pappata a colazione. La ricetta è della mia sorellina ed è molto buona e dietetica. Infatti non prevede nè olio nè burro. Le pesche l'hanno resa molto morbida, spero vi piaccia. Vi lascio la preparazione:


Si sbattono i tuorli d'uovo con lo zucchero finchè non diventano ben spumosi.






Si aggiunge lo yogurt e si mescola bene.







A questo composto si aggiungono gli amaretti sbriciolati. Saranno loro a dare alla torta quel bel colore ambrato ed un gusto dolcissimo.






A questo punto si unisce la farina mescolata con il lievito. In teoria andrebbe setacciata ma io non ho mai pazienza. Quindi la mescolo tutta insieme con il frullino alla velocità più bassa. Grumi non ne vengono, ve lo assicuro.




A parte si montano a neve gli albumi con un pizzico di sale e si uniscono delicatamente all'impasto mescolando dal basso verso l'alto.






Si aggiungono le pesche tagliate a fettine e si continua a mescolare per qualche istante.
Si fodera una tortiera con la carta da forno e vi si deposita l'impasto. Si cuoce a 180°C in forno statico per circa 45 minuti poi altri 5-10 minuti in forno ventilato.





Ecco la torta appena sfornata








(Se resistete, più della sottoscritta) una volta che la tirate fuori dal forno aspettate che sia fredda per mangiarla...



Un caro saluto a tutti voi !

15 commenti:

  1. io lo ammetto!! un po' mi sono lamentata del caldo... però mi sarei accontentata di una piogerellina, non serviva tutta quest'acqua.

    Complimenti per la torta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh... Mi sa che lassù ci ascoltano troppo. Un bacio

      Elimina
  2. ciao giadina!!io mi sono lamentata molto nelle ultime settimane e adesso sono proprio felice!!io adoro l'autunno,con i suoi colori,i suoi sapori,camminare sotto la piogga e le giornate in cui ci sono quei 28 gradi ma non si soffre troppo il caldo.
    Questa torta sembra davvero invitante...me la terrò a mente!un bacio grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava! Anche a me piace camminare nella pioggia, ma qui di gradi non ne abbiamo 28 ma 13... Per essere settembre è un po' pochino. Speriamo almeno in qualcosina in più per la prossima settimana... Sono contenta che ti piaccia la torta. Un bacio

      Elimina
  3. Qui da me ancora non si vede una goccia d'acqua, però l'aria si è rinfrescata un bel pò!!!
    Buonissima la tua torta, mi piace moltissimo l'abbinamento delle pesche con gli amaretti!!
    Deve essere morbida e profumata proprio come piace a me!!
    Un bacione Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carmen! Si, anche secondo me sono gli amaretti che la rendono speciale. Abbinamento tipico, per carità, però perfetto. Un bacio

      Elimina
  4. ciao cara, grazie mille degli auguri!!
    Questo tempo così rognoso mi fa ricordare una pomeriggio di luglio di 14 anni fa trascorso all'isola di Wight con un freddo gelido, pungente, pioggia, vento e gli ombrelli che si scaravoltavano in su.
    Noi che ci siamo rintanate in una piolaccia a mangiare mezzo chicken & chips e quei pazzi di inglesi che lasciavano sempre la porta aperta perchè avevano caldo....e noi a gelare...che ricordi!
    Un abbraccione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande!!! Bellissimo ricordo!!! E una "matta" dai capelli viola che ci obbligava a trovare un pub con la televisione per seguire il gran premio di non so più dove... Ah ah ah che bei ricordi, sento ancora il freddo nelle ossa. :-)) Un bacio

      Elimina
    2. ahahaha è vero!!!!
      Ero strafissata coi gp!! e mi ero fatta i capelli viola, mannaggia a mia mamma era preso un colpo quando mi aveva vista!
      Però, che ricordi!!!!

      Elimina
  5. si effettivamente un pò di dolci dietetici ci vorrebbero cara Giada! :) sono almeno 3 settimane che la domenica sera parto con il mio mantra: ok, da domani dieta. dici che il fatto che domani sia il primo lunedì di settembre mi aiuterà? :) i colori delle tue langhe sono favolosi. sto già pensando a qualche gita, in giro per cantine. bacino! sere PS se passi nelle mie sere stellate, c'è un pensierino per te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh cara, grazie mille... Quanto alle diete, non roviniamoci la vita, un po' di rotondità erano il canone di bellezza assoluta nell'ottocento. Perchè siamo nate nell'era delle modelle con le foto ritoccate?!? Accidenti. Un bacio!

      Elimina
  6. Oh Giadina! Rientro adesso dopo giorni già orribili, stanca morta, con un tempo davvero autunnale e freschino.. l'umore sotto le scarpe e.. tu davvero mi hai dato un sorriso: che torta splendida. Una meraviglia!! Un bacione e serena notte :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, Ely, mi dispiace tanto per la tua tristezza... Ma dopo la pioggia c'è sempre il sole, ricordatelo! Un abbraccio pieno di luce

      Elimina
  7. ciao Giada,
    eccomi a curiosare nella tua cucina, un pò in ritardo!!
    mi aggiungo volentieri ai tuoi lettori; ti ho inserita anche nella mia blogroll
    buona giornata
    anna

    http://profumidipasticci.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e grazie! Non sei mai in ritardo, stai tranquilla... siamo sempre così presi tutti quanti... Un bacione

      Elimina