Approdi su quest'isola chi ama e fa amare la cucina

martedì 12 novembre 2013

RISOTTO ALLA ZUCCA CON FUNGHI PORCINI


DOSI PER: 3 persone
TEMPO DI PREPARAZIONE: 25 minuti

INGREDIENTI: 1 zucca di piccole dimensioni, 1/2 cipolla dorata, 1 fungo porcino, 6 manciate di riso carnaroli, 1 lt di brodo di verdure, 50 gr di parmigiano reggiano, 1 noce di burro, aglio, prezzemolo, olio e.v. di oliva, 1/2 bicchiere di vino bianco secco, sale.

Serata solitaria con la bambina. Io e lei che ci guardiamo negli occhi. No, anzi, io che guardo lei, lei che striscia, rotola, piangiucchia, poi rotola di nuovo, striscia ancora un po' e ripiange. Prospettive di fare una cena normale: poche. Voglia di cucinare: tanta. Che si fa? Decido di prendere la pupetta e di fuggire a casa dei miei genitori, sperando di riuscire a mangiare qualcosa di decente. Loro scelgono di fare da baby sitter e io apro il frigo in cerca di verdure per preparare un risotto. Trovo carote solitarie e pomodorini un po' verdi. No, non ci siamo. Ecco che spunta una zucca, bella arancione e soda. Deciso: risotto alla zucca sia! Mentre cucino suonano alla porta: è mio zio, appena tornato dalla gita in montagna con un fungo porcino meraviglioso. Ah, ma allora il destino mi sorride! Il mio risotto alla zucca diventa alla zucca e funghi porcini. Ancora meglio! Ecco come da una serata insipida nasce una cena tutt'altro che banale con un risottino appetitoso creato, come spesso accade, per caso. Spero che piaccia anche a voi e poi in questa stagione è davvero perfetto. Buon risotto a tutti e buona serata!



Ho pulito e pelato la zucca e l'ho tagliata a piccoli dadini. L'ho messa a rosolare in un wok con una cipolla tagliata a fettine sottili e poco olio e.v. di oliva. Dopo pochi minuti ho aggiunto un po' di brodo (la ricetta la trovate qui) e ho continuato a farla stufare a fuoco lento per almeno 15 minuti.



Quando la zucca è risultata ben disfatta ho aggiunto il riso mescolando bene. Ho aggiunto ancora un po' di brodo e lasciato cuocere a fuoco lento, coprendo solo in parte la pentola con il coperchio, per circa 15 minuti. Ogni tanto ho dato una mescolata e aggiunto eventualmente altro brodo.



Mentre attendevo la cottura del riso, ho preso il fungo e l'ho pulito: ho tagliato la parte finale con il coltello eliminando la terra, ho grattato con il coltello il gambo, poi ho passato tutto il fungo con della carta assorbente lievemente umida (non mettetelo sotto l'acqua corrente, mi raccomando, altrimenti si rovina!).



Quindi ho tagliato la cappella a fettine sottili.







Ho messo le fettine in padella con uno spicchio di aglio tagliato a metà e poco olio e.v. di oliva. Ho lasciato scaldare brevemente, quindi ho bagnato con il vino bianco e lasciato stufare pochi minuti coprendo con il coperchio.




 Verso il termine della cottura ho aggiunto un pizzico di sale e alcune foglie di prezzemolo che hanno fatto sprigionare ai funghi tutto il loro profumo.

Terminata la cottura del risotto, l'ho mantecato con il parmigiano grattugiato e una noce di burro. Ho impiattato il riso coprendolo con l'intingolo di funghi (privati dell'aglio).


E buon appetito a tutti!








12 commenti:

  1. Che spettacolo il tuo risotto Giada... e che colori!!
    Bravissima!!
    Un abbraccio e buona serata
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carmen, grazie mille! un abbraccio a te

      Elimina
  2. ma che bel risotto amica mia...alle volte i piatti nati così per caso sono quelli meglio riusciti!
    un abbraccio grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici bene Barbara... E ultimamente quasi tutti i miei piatti nascono per caso, anche se sto meditando una ricetta vegana da qualche giorno, spero di riuscire a combinare qualcosa. Bacioni!

      Elimina
  3. Un risotto da lasciare senza parole!!!
    Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no, parlate pure che non è nulla di speciale! Comunque grazie Mila, un bacione!

      Elimina
  4. Ciao, una cenetta da leccarsi i baffi!!!
    Baci

    RispondiElimina
  5. Risposte
    1. Ciao Speedy! Abbinamento tipico tipico ma che funziona sempre. Ti abbraccio!

      Elimina